home » archivio notizie » ultime notizie

TRIBUTO COMUNALE SUI RIFIUTI E SUI SERVIZI

08 gennaio 2012. TRIBUTO COMUNALE SUI RIFIUTI E SUI SERVIZI Art. 14, cc.1-7 D.L. 6.12.2011, n. 201, conv. L. 22.12.2011, n. 214


TRIBUTO COMUNALE SUI RIFIUTI E SUI SERVIZI Art. 14, cc.1-7 D.L. 6.12.2011, n. 201, conv. L. 22.12.2011, n. 214

A decorrere dal 1.01.2013 è istituito, in tutti i Comuni del territorio nazionale, il tributo comunale sui rifiuti e sui servizi, a copertura dei costi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani e dei rifiuti assimilati avviati allo smaltimento, svolto in regime di privativa dai comuni, e dei costi relativi ai servizi indivisibili dei comu-ni.
. Soggetto attivo dell'obbligazione tributaria è il Comune nel cui territorio insiste, interamente o prevalente-mente, la superficie degli immobili assoggettabili al tributo. Il tributo è dovuto da chiunque possieda, occupi o detenga, a qualsiasi titolo, locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani.
. Sono escluse dalla tassazione le aree scoperte pertinenziali o accessorie a civili abitazioni e le aree co-muni condominiali di cui all'art. 1117 c.c. che non siano detenute o occupate in via esclusiva.
. Il tributo è dovuto da coloro che occupano o detengono i locali o le aree scoperte, con vincolo di solidarietà tra i componenti del nucleo familiare o tra coloro che usano in comune i locali o le aree stesse.
. In caso di utilizzi temporanei di durata non superiore a 6 mesi nel corso dello stesso anno solare, il tributo è dovuto soltanto dal possessore dei locali e delle aree a titolo di proprietà, usufrutto, uso, abitazione, su-perficie.
. Nel caso di locali in multiproprietà e di centri commerciali integrati, il soggetto che gestisce i servizi comuni è responsabile del versamento del tributo dovuto per i locali ed aree scoperte di uso comune e per i locali ed aree scoperte in uso esclusivo ai singoli occupanti o detentori, fermi restando, nei confronti di questi ul-timi, gli altri obblighi o diritti derivanti dal rapporto tributario riguardante i locali e le aree in uso esclusivo.

Notizia pubblicata il 09/01/2012


HOMEPAGE

Archivio Notizie