home » archivio notizie » ultime notizie

QUESTA CASA E’ UN HOTEL

14 febbraio 2008. QUESTA CASA E’ UN HOTEL



Sempre più turisti e uomini d’affari preferiscono l’appartamento all’albergo. Una manna per i proprietari di mano e bilocali vuoti in città: ecco come comportarsi





QUESTA CASA E’ UN HOTEL
Sempre più turisti e uomini d’affari preferiscono l’appartamento all’albergo. Una manna per i proprietari di mano e bilocali vuoti in città: ecco come comportarsi
L’onda lunga di chi, negli anni scorsi, non fidandosi di Borsa, fondi e titoli di Stato ha comperato immobili con l’intento dichiarato di affittarli per ottenere un reddito, ha fatto sì che per la prima volta dopo anni nel mercato degli affitti ci fosse una prevalenza di offerta sulla domanda.
Anche se molti proprietari, scoraggiati dalla difficoltà di trovare inquilini, di ottenere un reddito ragionevole e, soprattutto, dalle difficoltà legate ai contratti stipulati con i privati, finiscono per tenere gli appartamenti sfitti per lunghi periodi. Da qualche anno, però, in molti si sono resi conto che un’alternativa c’è: dare in gestione l’appartamento, o la casa, a un’agenzia di affitti temporanei, tipologia di intermediario immobiliare che negli ultimi anni ha conosciuto un vero e proprio boom.

Non si tratta di una novità: questo tipo di affitti sono nati più di trent’anni fa in Toscana con alcuni operatori storici come la specializzate in ville e casali in posizioni di pregio ma già da anni presenti in tutt’ltalia.

Le novità che hanno portato alla moltiplicazione degli intermediari sono due: la prima è Internet, che consente di offrire gli immobili da affittare in tutto il mondo.
La seconda è che questo sistema si è esteso anche agli appartamenti cittadini: preferibilmente in centro o in posizioni di pregio, ma anche vicino a stazioni ferroviarie, svincoli autostradali, metropolitane, aeroporti, alle fiere, alle sedi universitarie.

Il target degli affittuari sono tanto i privati quanto le aziende e i professionisti che preferiscono la casa, anche per soggiorni non di lungo periodo, al posto di alberghi o residence, perché costa meno e offre possibilità di alloggio più flessibili.

L’agenzia si fa carico del problema di valutare e di promuovere l’appartamento, di gestire il traffico degli arrivi e delle partenze, sollevando il proprietario dall’esigenza di registrare il conduttore in questura a ogni nuova locazione, della consegna e del ritiro delle chiavi, dei pagamenti, come delle pulizie, della manutenzione ordinaria, dell’assicurazione, eccetera.




Notizia pubblicata il 14/02/2008


HOMEPAGE

Archivio Notizie